Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione dell'utente.
Accedendo ad una qualsiasi delle sezioni sottostanti dichiari di aver preso visione di questo messaggio e di accettare la raccolta di cookie durante la navigazione.

Seguimi anche su

Facebook-iconGoogle-Plus-iconTwitter-2-iconYouTube-icon

Visitatori on line

Abbiamo 67 visitatori e nessun utente online
 

Harakiri Karachinics, Gratta e Vinci: “SUPER Sette e Mezzo…Capitolino”

Foto Virginia RaggiDammi il numero 2. Numero ininfluente!

Numero 3. TRE come un ex Assessore all’Ambiente, molto discussa prima per il suo passato di consulente dell’AMA, successivamente dimessosi dall’incarico dopo aver ricevuto un avviso di garanzia nel quale gli sono stati contestati diversi presunti reati commessi di matrice ambientale. Dall’Assessore al Capo di Gabinetto, entrato subito in carica per poi rassegnare le dimissioni appena un mese dopo. Un ex Capo del Personale; l’uomo più discusso della Giunta comunale. Arrestato lo scorso 16 Dicembre, detenuto in carcere, interrogato a febbraio e ora a giudizio con l’accusa di corruzione, insieme all’imprenditore Sergio Scarpellini. “Ancora una volta il tre”: TRE, in questo caso, come le tre sospette polizze sulla vita intestate. Sono quelle scoperte dagli inquirenti e che Salvatore Romeo, a Capo della Segreteria politica, avrebbe intestato al Sindaco di Roma, Virginia Raggi. Intestazione della quale la stessa “numero uno” del Campidoglio non ne era a conoscenza. Particolare da lei dichiarato nel corso del lungo interrogatorio di quattro mesi or sono.

Dammi più di un Asso e trovi i “rifiuti romani”. L’Asso più facile sul quale scommettere, ultimamente. L’Asso che piace meno al popolo capitolino. E il RE dove sta? Et voilà! Raffaele Marra. L’uomo di potere, una figura non estranea alla politica, per niente nuova. Nominato dal Sindaco, Capo responsabile del Personale. Figura molto discussa, critiche feroci lanciate, soprattutto, da diversi esponenti del Movimento Cinque Stelle. Marra ora è in carcere da diversi mesi; in questo periodo a processo e costretto a rispondere del reato di corruzione. I fatti a lui contestati riguarderebbero il presunto acquisto di un immobile Enasarco con soldi che, stando a quanto dichiarato dagli inquirenti incaricati delle indagini, gli sarebbero stati dati dal conosciuto costruttore Sergio Scarpellini. Sulla vicenda, bisogna attendere il termine dei tre gradi di giudizio, prima di parlare di verità, responsabilità effettive e responsabili con tanto di R maiuscola. “Ora caccia alla tanto desiderata Regina”.

Eccola qua, trovata! Virginia Raggi. Se la paura fa 90, la Regina del Campidoglio…dopo un anno…fa 7 e mezzo! (Virginia Raggi e il suo primo anno da Sindaca: 'Mi do 7 e mezzo, stiamo cambiando il sistema') Il voto che la “sindaca” si è data in questi giorni sul suo operato svolto, a 365 giorni dall’elezione sulla “poltronissima”. I cittadini sono d’accordo con questo feedback? Le parole di molti dicono: una città in fase calante, in preda al degrado più totale, scontenta, i mezzi pubblici non sempre efficienti, sporcizia in diverse zone residenziali, vicine anche al centro. Metropoli tanto desiderosa, in cerca di quel riscatto che, ancora, non sembra voler arrivare. Ciliegina amarissima finale sulla torta, la chiusura delle indagini sulle nomine di Salvatore Romeo a Capo della Segretaria politica e di Renato Marra, fratello di Raffaele, all’Assessorato al Turismo. A Virginia Raggi è contestato il reato di abuso di ufficio sulla modalità eseguita per la nomina di Romeo e di falso in atto pubblico sul metodo adottato per affidare l’incarico del Turismo a Renato Marra. Non vi sono elementi, invece, per una contestazione di abuso d’ufficio con riferimento sempre alla nomina di Renato Marra e a quella di Capo di Gabinetto conferita a Carla Raineri. Su quest’ultima, in seguito ad un esposto del partito politico, Fratelli d’Italia, si è indagata per esaminare anche sia i metodi adottati per la sua nomina, che la legittimità dello stipendio annuale che si è aggirava attorno ai 193mila euro circa. Virginia Raggi si dichiara tranquilla, andrà avanti con il suo lavoro, non ha alcuna intenzione di dimettersi. In caso di processo, valutare il da farsi seguendo rigorosamente il codice etico del M5S.

Roma; “Caput Mundi”, la Città Eterna, un tempo degli storici Sette Re, oggi del 7 e mezzoRaggino”. Al cittadino romano, non resta che mandare un sincero e particolare augurio: nonostante le perplessità e lo sconforto più totale se hai fiducia nella fortuna prendi un Gratta e Vinci e gioca i numeri della “tormenta comunale” al SUPER Sette e Mezzo…Capitolino. ( Gratta e Vinci: “SUPER Sette e Mezzo…Capitolino”) La buona sorte potrebbe bussare alla tua porta. “Fuss che fuss a vota bona”.

 

 

 

 

 

 

 

 

Foto Virginia Raggi: thegamesmachine.it

AddThis Social Bookmark Button

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna