Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione dell'utente.
Accedendo ad una qualsiasi delle sezioni sottostanti dichiari di aver preso visione di questo messaggio e di accettare la raccolta di cookie durante la navigazione.

Seguimi anche su

Facebook-iconGoogle-Plus-iconTwitter-2-iconYouTube-icon

Visitatori on line

Abbiamo 72 visitatori e nessun utente online
 

Harakiri Karachinics: “dopo i Gentilini…Gentiloni”

Governo Gentiloni foto satiricaC’era una volta Pietro Gentilini”.

Industriale, classe 1856, Vergato la sua città natale, Roma la metropoli adottiva dal 1890. Parlare di metropoli all’epoca, era solo pura eresia. Qui, però, nacque il suo primo laboratorio di biscotti che, puntualmente, presero il suo nome. I Gentilini si conquistano presto la loro buona dose di fama, arrivando come fulmini a ciel sereno nelle bandite tavole di quelle famiglie sempre mattiniere, abituate alla tradizionale colazione con latte e biscotti. 1890-2016: 126 anni dopo, esattamente, un’altra “dolcenovità viene alla luce. Da un vecchio e storico laboratorio di pasticceria, alle Sale del Quirinale: “dopo i Gentilini…Gentiloni”.

 

 

 

Governo Gentiloni fotoNasce il 64esimo Governo della Repubblica Italiana, il terzo di questa XVII Legislatura, chiamato a soccorrere politica italiana e paese sempre più in crisi e divisi dopo il chiaro NO referendario alla Riforma Costituzionale, firmata dal tandem Matteo Renzi-Maria Elena Boschi. Il 59,5% dei dissensi contro il 40,5% dei consensi che ha costretto il “Bimbo Matteo a rassegnare le dimissioni, lasciando così la poltronissima di Palazzo Chigi. Paolo Gentiloni Silveri; giornalista con il pollice verde, una lunga carriera politica iniziata al fianco di Francesco Rutelli in qualità di suo portavoce, ex Ministro delle Comunicazioni e degli Affari Esteri. E' il nuovo Presidente del Consiglio dei Ministri. Crisi economica e del lavoro, una legge elettorale degna del suo nome per tornare presto al voto, restituendo così agli italiani il diritto di scegliersi il proprio rappresentante politico. L’assistenza alle zone del Centro Italia colpite dal terremoto e l’ondata di immigrazione degli ultimi anni, i “caldissimi” temi che il nuovo esecutivo dovrà affrontare. "Una prosecuzione del Governo Renzi con le stesse personalità presenti", "non rispettato il voto dello scorso 04 dicembre"; mormora più di qualche "scontento". Anna Finocchiaro, Marco Minniti e Valeria Fedeli i rispettivi "nuovi entrati", poi nessun'altra variazione. Quasi tutti al loro posto, a cominciare soprattutto da Maria Elena Boschi: la prima First Lady dei tanti incontri alla Leopolda fiorentina, la "mente" di quella stessa Riforma Costituzionale letteralmente spazzata via dagli italiani, 10 giorni fa. Da Ministro per le riforme a Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio. Ancor più discussa la figura di Luca Lotti; "fedelissimo" di Matteo Renzi, precedentemente Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega all'editoria. Personalità non vista con occhio positivo da quasi tutto il mondo dell'informazione, nominato nuovo Ministro dello Sport. “Legge elettorale al più presto e poi voto in primavera”, esclamano i più convinti oppositori, scettici. Conoscendo tempi, “pruriti” ed ostruzionismi della nostra classe politica, più fattibile arrivare alla primavera del 2018, momento in cui finirà la legislatura, si scioglieranno le Camere e scatterà la nuova "maratona" elettorale per eleggere il Parlamento che verrà.

 

Harakiri Karachinics foto satiricaPaolo Gentiloni una “dolce” novità nel vero senso del termine? Non tutti la pensano così, forze di opposizione in primis. Anche fra il popolo italiano, non mancano malumori, perplessità e più di qualcuno non lo nasconde affatto. Come accade quasi sempre, almeno nel nostro paese, “Governo nuovo, divisioni e scontri? La solita, interminabile sinfonia”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

<Corso Marketing Management Generale
AddThis Social Bookmark Button

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna