Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione dell'utente.
Accedendo ad una qualsiasi delle sezioni sottostanti dichiari di aver preso visione di questo messaggio e di accettare la raccolta di cookie durante la navigazione.

Seguimi anche su

Facebook-iconGoogle-Plus-iconTwitter-2-iconYouTube-icon

Visitatori on line

Abbiamo 60 visitatori e nessun utente online
 

Botte, balli, balletti e denunce a...Cinque Stelle

"Cordialità e simbiosi mai sbocciate, un astio sempre più profondo".

Il grido di battaglia di un Movimento che, da quando ha varcato le porte del nostro Parlamento, si è sempre mantenuto distante da buona parte della stampa italiana, considerata la “serva” dei poteri forti, la "complice" di quella classe politica che ha rovinato e umiliato l'Italia. La larghissima vittoria nella corsa al Campidoglio di una donna tre mesi fa, Virginia Raggi, ha acceso ancor di più i riflettori. Roma soffre il degrado; in molti quartieri vi è ancora l’emergenza rifiuti, scoppia il caso di un Assessore, in passato “pappa e ciccia” con la Municipalizzata dei trasporti più in crisi della Capitale, una Giunta comunale ancora non formata del tutto, giusto per riscaldare un’estate già calda per natura, pochi giorni fa il tanto discusso e criticato NO ai Giochi Olimpici. Agenzie di stampa, giornali, radio e TV? Nonostante linee editoriali discutibili, in parte faziose, di alcuni operatori dell’informazione, la stampa fa solo il suo lavoro, informando i cittadini costantemente in nome della verità e del pluralismo dell’informazione. Ieri, però, più di qualcosa è andato storto e si è toccato il fondo. Insulti, spintoni, parole molto grosse. “Buffoni”, “venduti”: questo quanto pronunciato da alcuni agguerriti militanti e Virginia Raggi che, nel bel mezzo dell’alta tensione venutasi a creare, inizia a sfoggiare una serie di allegre performance ballerine. Questo quanto è accaduto nella giornata di ieri, durante la convenction nazionale, "Italia 5 Stelle", organizzata dal Movimento 5 Stelle e svoltasi a Palermo. Il numero uno dei giornalisti italiani, il Presidente dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti, Enzo Iacopino, non ci sta e invita tutti i colleghi rimasti coinvolti in questo spiacevole episodio a denunciare i responsabili. La reazione, quella forte, dell’intera categoria contro il clima pesante venutosi a creare e a loro danno, è prossima a sbocciare. CNOG a tutto campo con una nota: “l’Ordine Nazionale dei giornalisti ha dato mandato all’Avvocato, Nino Caleca, perché si metta a disposizione dei colleghi che intendono perseguire i responsabili delle aggressioni fisiche e verbali avvenute ieri a Palermo durante la manifestazione del Movimento 5 Stelle.  A lungo, l’Ordine si è limitato a diffondere comunicati di protesta, ancor prima dell’infelice idea delle liste di proscrizione che, già allora, ricordavano momenti rivelatisi tragici per la democrazia nel Paese. Il risultato è che non solo militanti, ma anche esponenti del M5S, hanno ritenuto che quelle fossero le parole d’un momento e, in un crescendo, ora si tenta di intimidire, anche con la violenza fisica, chiunque osi fare cronache non gradite al M5S”.

Dalle botte, passando per balli e balletti, alle possibili denunce aCinque Stelle. Da sotto la vetta di Santa Rosalia a Roma, "aria di tempesta in arrivo". Nemmeno i piacevolissimi ed amatissimi aromi di Sicilia son riusciti ad addolcire gli animi italici.

 

Foto: Comunicalo.it

 

 

Virginia Raggi balla a Italia 5 Stelle, mentre giornalisti e operatori vengono insultati

Fonte video: canale YouTube Fanpage.it

Link video: https://www.youtube.com/watch?v=1xla5DGTzVE

 

 


 

 

 

AddThis Social Bookmark Button

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna