Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione dell'utente.
Accedendo ad una qualsiasi delle sezioni sottostanti dichiari di aver preso visione di questo messaggio e di accettare la raccolta di cookie durante la navigazione.

Seguimi anche su

Facebook-iconGoogle-Plus-iconTwitter-2-iconYouTube-icon

Visitatori on line

Abbiamo 64 visitatori e nessun utente online
 

Riccardo hai vinto!

Giornalista Riccardo Orioles foto02Solo 4 anni di contributi versarti, riconosciuti e regolarmente certificati.

Una pensione a dir poco da fame, arrivando a fine mese sempre con estrema fatica, nonostante un ruolo di consulenza che, ancora oggi, continua a svolgere per formare e guidare tanti giovani che vogliono seguire il suo stesso percorso: "diventare giornalisti" ovvero "diventare operatori dell'informazione per la legalità e contro le Mafie". Collega e amico di Pippo Fava, ucciso barbaramente dalla mafia nel Gennaio di 33 anni fa; giornalista con la "schiena sempre dritta", ha pagato la sua corretta informazione, giudicata gravemente dannosa per le "cosche" mafiose, nel peggiore dei modi. "Uno stato di povertà assoluta". Impossibilitato a curarsi la salute che non gode di uno stato eccellente. Ieri 21 Marzo 2017, primo giorno di primavera, ma soprattutto giorno in cui si son volute ricordare tutte le vittime della criminalità organizzata, una grande vittoria è arrivata. Il duro lavoro mediatico e la petizione messa in piedi un pò di tempo fa, ha prodotto l'effetto sperato. Il collega siciliano, Riccardo Orioles percepirà un vitalizio, grazie ai benefici della Legge Bacchelli. Legge ordinaria dello Stato, n. 440/1985, che concede a tutte le personalità della cultura, del giornalismo, dell'economia, della letteratura, della scienza e dello spettacolo, in brutte condizioni economiche e che si sono distinte per alti meriti professionali, una preziosa fonte economica di sostentamento. Orioles, con il suo eccellente giornalismo antimafia, si è sempre messo al servizio della verità e non di chi la vuole offuscare o sopprimere totalmente. (Riccardo Orioles: “giornalista anti-mafia con una pensione a dir poco misera”)

 

Il Governo presieduto dall'attuale Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni ha comunicato, proprio nel giorno in cui si ricorda chi ci ha rimesso la propria vita in nome della libertà d'informazione, quest'importantissimo riconoscimento. Riconoscimento più che giusto e meritato a chi vien considerato da tutti, indistintamente, un uomo d'informazione, un maestro di giornalismo d'inchiesta. Giustizia è, veramente, fatta! La criminalità organizzata ha perso! Riccardo hai vinto!

 

 

 

 

 

 

 

 

Foto Riccardo Orioles: Antimafia Duemila

 

AddThis Social Bookmark Button

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna