Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione dell'utente.
Accedendo ad una qualsiasi delle sezioni sottostanti dichiari di aver preso visione di questo messaggio e di accettare la raccolta di cookie durante la navigazione.

Seguimi anche su

Facebook-iconGoogle-Plus-iconTwitter-2-iconYouTube-icon

Visitatori on line

Abbiamo 30 visitatori e nessun utente online

"Poetizzo ergo sum": Valeria Corsi, "Coraggio"

Coraggio foto poesia"Bisognerà pure che qualcuno spalmi il nero a diventar grigio e il rubino a diventar rosa.

Bisognerà pureche qualcuno infilzi il pane con la spada, offrirlo a chi ha fame, rifletta il sole su lo scudo in un riflesso, ferire il buio di chi è cieco.
Bisognerà pure che tu ed io ci si guardi in faccia a riconoscersi la storia in un lampo d'occhi e sguardi non più taciuti. Bisognerà pure qualcosa d'insolito su per il muro a unire la mia terra d'antico sogno con lo stesso cielo.
Bisognerà pure qualcosa d'irriverente che crolli il tuo castello di carte bisunte e storte a liberare amore in gioco e stupore. Bisognerà pur vivere per poter morire".

 

 

"Solo chi osa, vive sul serio". Questo il senso che i versi sprigionano. Un chiaro invito a vivere la vita, a scommettere su di essa, ad affrontare le situazioni con coraggio. Coraggio, appunto! Coraggio che non tutti e tutte hanno, purtroppo, specie durante le situazioni più difficili, gli esami più duri, le più ardue prove di carattere che, sul più bello, l'esistenza terrena ci presenta. Il coraggio descritto e raccontato dalla poetessa e scrittrice, Valeria Corsi.

AddThis Social Bookmark Button

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna