Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione dell'utente.
Accedendo ad una qualsiasi delle sezioni sottostanti dichiari di aver preso visione di questo messaggio e di accettare la raccolta di cookie durante la navigazione.

"Come solo le parole- Sei la Storia": i racconti di Lucrezia Maggi

Una raccolta di 17 racconti brevi, i cui personaggi hanno tutti a che vedere con la scrittura.

Racconti magnetici, permeati da luci e ombre in un gioco di specchi che rimandano all’infinito. Misteriose atmosfere, spesso prive di spazio, dove anche la tirannia del tempo viene annullata; simbologie che giocano con gli equilibrismi irreali dell’immaginazione, l’uso di una finezza stilistica che tende al magico realismo; una elaborazione poetica che verte al misterioso, al paradosso esistenziale. Fanno subito presa nell’immaginario del lettore. Un crocevia di storie che tra istinto e ragione, inconscio e consapevolezza, anelano rivendicare la propria esistenza. La prosa è essenziale, nei guizzi di luce e nelle fitte tenebre che ci riportano all’eterno gioco dell’esistere, al perpetuo equivoco tra vittima e carnefice. Per una creatura letteraria particolare, una copertina altrettanto particolare. Un'opera dell'artista Fabio Imperiale fa da "overtoure" al neonato libro. Questo grazie alla partnership fra Edizioni Opposto, l'editore del libro, e RvB Arts.

"Come solo le parole- Sei la storia". L'autrice è la poetessa e narratrice tarantina, Lucrezia Maggi, presentato lo scorso 27 novembre a Roma

AddThis Social Bookmark Button