Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione dell'utente.
Accedendo ad una qualsiasi delle sezioni sottostanti dichiari di aver preso visione di questo messaggio e di accettare la raccolta di cookie durante la navigazione.

Seguimi anche su

Facebook-iconGoogle-Plus-iconTwitter-2-iconYouTube-icon

Visitatori on line

Abbiamo 26 visitatori e nessun utente online
 

"Io leggo digitale": Vallerano apre le porte della Biblioteca virtuale

Gialli, romanzi, libri di storia, filosofia, i best seller che hanno lasciato un'impronta indelebile nella mente di tutti gli appassionati, i migliori libri di qualità per i nostri bambini e ragazzi. Prenotare e, qualora il servizio lo permette, acquistare online, oggi non fa più notizia.

Il grande successo di E-Bay, piattaforma affermatasi alla metà dei primi anni duemila, e l'enorme ed odierna popolarità di Amazon ne sono la dimostrazione. Visionare non solo un titolo, ma anche farsi un'idea preliminare di quel determinato libro con un'accurata anteprima, anche tramite l'ausilio di immagini o video ad alta risoluzione per poi prenotarli e farseli consegnare a casa, inizia ad essere una novità in più. Se poi tutto questo possiamo farlo con tre sistemi, altamente tecnologici, e anche da remoto ovvero seduti sul divano della nostra casa, allora possiamo parlare non solo di una notizia elevata all'ennesima potenza, ma di una vera biblioteca virtuale in fase di nascita e sviluppo. E' quanto ha fatto il Comune di Vallerano, conosciuto paese della Tuscia, già promotore di diverse iniziative culturali ed enogastronomiche. "Dalla classica biblioteca reale, che tutti noi conosciamo come le nostre tasche, ad una biblioteca virtuale a tutto tondo".

"Io Leggo Digitale". Un progetto, una stand exhibition presentata lo scorso 06 novembre dal Comune di Vallerano, alla presenza del suo primo cittadino, il sindaco Maurizio Gregori, e del Dr. Paolo Carrazza della C. P. Communication Agency, la realizzatrice del progetto. Diversi sistemi, altamente tecnologici, per entrare, visualizzare, consultare e prenotare il nostro libro preferito. L'uso del Pad Touch Screen dentro la biblioteca oppure, in alternativa, ricorrere a smathphone, tablet o desktop per chi si trova a casa e non ha possibilità di muoversi. Ritirare o riconsegnare i libri sarà possibile, recandosi alla Sala Consigliare del Comune dello stesso paesino laziale. Tramite la tecnologia web responsive, la stessa amministrazione locale potrà monitorare, accessi, visite, eventuali consultazioni e prenotazioni. "Non finisce qui": grazie alla cardboard, altra novità di quest'interssante iniziativa, sempre all'interno della Biblioteca sarà possibile visionare immagini o video in 3D, trovabili anche sul canale YouTube per rivivere emozioni, sentimenti, passioni particolari e, ciliegina finale che non può mancare, una completa rassegna sull'intero patrimonio culturale che Vallerano in primis e la Tuscia presentano e offrono. Tutto questo grazie a Oculus Rift, altra postazione interna allestita per agevolare le nostre ricerche.

La Biblioteca virtuale entra ufficialmente in funzione il prossimo 23 novembre. "Io Leggo Digitale": "a Vallerano, cultura, libri e storia "convolano a nozze" con l'alta tecnologia, approdando facilmente, sicuramente come ospiti graditi, nelle vostre case".

AddThis Social Bookmark Button

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna