Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione dell'utente.
Accedendo ad una qualsiasi delle sezioni sottostanti dichiari di aver preso visione di questo messaggio e di accettare la raccolta di cookie durante la navigazione.

Classifica Serie A

SQUADREPUNTI
Juventus 91
Roma 87
Napoli 86
Atalanta 72
Lazio 70
Milan 63
Inter 62
Fiorentina 60
Torino 53
Sampdoria 48
Cagliari 47
Sassuolo

46

Udinese 45
Chievo 43
Bologna 41
Genoa 36
Crotone 34
Empoli 32
Palermo 26

Pescara

18

 

 

AddThis Social Bookmark Button

Seguimi anche su

Facebook-iconGoogle-Plus-iconTwitter-2-iconYouTube-icon

Visitatori on line

Abbiamo 63 visitatori e nessun utente online

“Sull’orlo di una crisi societaria”: SOS Sport Man!

Foto pallone sgonfio“In passato contattata anche dal Parma”.

Un tempo gloriosa società della quale ammirammo le prestazione, applaudendone le vittorie. Oggi in Lega Pro dopo un anno di rifondazione fra i Dilettanti, causa il fallimento societario che costrinse i Ducali a resettare tutto. Più di un capitolo nuovo è stato già scritto; si attende il fatidico giorno in cui, sulla Via Emilia, si tornerà a respirare aria di grande calcio. Tante, forse troppe, i club calcistici che, anni e anni fa, sfidarono i colossi del pallone italiano: dalla Juventus, al Milan, l’Inter, passando per Fiorentina, Napoli e Roma. Oggi molte di esse sono sparite dal calcio professionistico, non navigano in buone acque, costrette a chiedere aiuti per non uscire definitivamente di scena. Gestioni sciagurate con conseguente incapacità di produrre un bilancio più che positivo? Insufficienza totale di sponsor, ottima fonte di introiti economici, che si aggiunge a richieste di ingaggi oltre la norma? Nessuna di queste ipotesi è da escludere. Il fatto parla chiaro: molti vecchi nomi del pianeta pallone, potrebbero presto finire al Museo dei Ricordi. La Sport Man, conosciuta e prestigiosa società di Procuratori Sportivi, da anni esperta di emergenze societarie, ha avuto più di un’occasione di lavoro per salvare dal fallimento colossale diversi Presidenti caduti in disgrazia.

Alessio Sundas foto02Il Treviso è l’ultimo caso eclatante con Alessio Sundas, Manager, esperto Procuratore Sportivo nonché Direttore della stessa Sport Man, che ha assunto la gestione dell’area marketing della compagine veneta. Un piano di ristrutturazione e rilancio consistito nell’introduzione in squadra di una cerchia di giovani promettenti, pronti a scendere in campo per vincere e salvare così la squadra. Solo così, dopo il forfait a diverse partite con conseguente sconfitta a tavolino, si potrebbe scongiurare l’esclusione definitiva dall’attuale campionato con conseguente retrocessione d’ufficio in promozione. “Eppur qual cosa si muove”. Una cordata di imprenditori locali si è mossa per valutare un eventuale acquisto del club veneto e otto nuovi giocatori sono subito sbarcati nel trevigiano per sposare la causa della storica squadra. Salvezza centrata in pieno, un’intera città scongiura la cancellazione di 108 anni di storia. Destino troppo ingiusto e a dir poco disonorevole per una squadra che, 11 anni or sono, militava in Serie A e sfidò la fortissima Juventus, costringendola allo 0-0 sul proprio terreno di gioco.

Un’altra scommessa decisamente più ardua, anche questa però ben riuscita, è stata quella d’Oltre Manica. “The Hull City saving”, la missione. Due anni fa la sfida in FA Cup contro l’Arsenal. Sette mesi fa, una rosa composta da soli 10 giocatori; un piano ristrutturazione con l'innesto di nuovi giovani che ha portato ad un'altra salvezza e alla "cacciata" di un baratro che, per il club inglese, sembrava dietro l'angolo. Successo dal sapore doppio, se si considera il vittorioso esordio di campionato, lo scorso 13 agosto, contro il Leicester Campione d’Inghilterra del "Baronetto di Testaccio", Claudio Ranieri. Leicester eliminato dallo stesso Hull anche agli ottavi di finale di Coppa di Lega, due mesi dopo, ai calci di rigore. Promozione di giovani talenti, maggiori possibilità di ingresso per i calciatori stranieri, extracomunitari in primis, e introiti monetari con gli sponsor. Le tre “boccate d’ossigeno” più che preziose. “La coscienza dei “Patron” in stato di crisi”, fa poi la sua parte”.

 

Questa è la missione della Sport Man. Unica società in Europa che riveste il ruolo di "angelo custode e salvatore" delle squadre di calcio. Sull’orlo di una crisi societaria”: SOS Sport Man!

 

 

 

 

 

 

 

Nella seconda foto in alto a sinistra, il Manager, Procuratore Sportivo e Direttore della Sport Man, Alessio Sundas

AddThis Social Bookmark Button

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna