Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione dell'utente.
Accedendo ad una qualsiasi delle sezioni sottostanti dichiari di aver preso visione di questo messaggio e di accettare la raccolta di cookie durante la navigazione.

Seguimi anche su

Facebook-iconGoogle-Plus-iconTwitter-2-iconYouTube-icon

Visitatori on line

Abbiamo 91 visitatori e nessun utente online
 

“Resta incinta del suo amante, ma…è il suocero”

Foto tradimentoChi, uomo o donna che sia, non ha mai avuto un amante in vita sua? La vita di coppia perfetta, tutto sentimento reciproco, figli, figlie, famiglie, casa e chiesa, non esiste più da diverso tempo o, forse, questo stereotipo che noi abbiamo tanto immaginato non è mai esistito.

La trasgressione, vivere almeno una giornata ai di fuori dei classici schemi e regole, è nell’indole di tutti. Lasciamo da parte i giovani, protagonisti di una vita spensierata, ancora non alle prese con doveri e fatiche da assolvere. Gli adulti, ci riferiamo esattamente ad un campione di persone, ambo i sessi fra i 35 e i 50 anni d’età, amano qualche volta concedersi qualche piacere in più. Gli uomini tradiscono facilmente la loro fidanzata, convivente o moglie. Travolti da quel pizzico di superficialità, a volte si confessano e raccontano il o i tradimenti che portano la “loro firma”. Le donne non sono tutte santarelline: tradiscono anche loro. A volte, le statistiche parlano di tradimento più di rosa che azzurro; rispetto ai maschietti adottano il celebre “si fa, ma non si dice”, facendo così ricadere sui “masculi” la fama di “inguaribili” latin lover e traditori. Chi, fra uomo e donna, commette il peggior tradimento? Questa sì che è una bela domanda! Rispondere che è l’uomo, sarebbe sin troppo facile, ai limiti del banale. Della serie, i “bookmakers” britannici ci darebbero solo pochi centesimi in caso di scommessa vinta.

 

Rosa Passionale: un semplice nickname, fantasioso all’ennesima potenza, e che usiamo per tutelare la privacy della protagonista in questione. Una giovane donna di 29 anni, sposata con un suo coetaneo. All’improvviso, anche una popolarissima “Serie TV” qual è Beautiful ce lo racconta, ecco giungere l’incomodo. Un uomo dall’infinita eleganza, gentilezza nei modi, superiorità ed eccellenza durante il rapporto intimo. Una carezza, una coccola, qualche massaggino di troppo e…”les jeux sont faits”. Il passo verso il letto, è breve. Una volta, due volte, tre volte; non solo passione, anche il sentimento inizia a sbocciare e crescere. E il povero marito? Lo sventurato coniuge, ignaro tutto, vive tranquillamente la sua esistenza. Come si direbbe, “tutto va bene Madama La Marchesa”. Peccato che la situazione non è affatto così anzi…peggio di quel che si possa immaginare.

Chi è costui che ha tanto stregato, con il suo fascino, codesta fanciulla? Trattasi di un signore, 48 anni circa, così bravo ed abile nello sconvolgere mente, animo e ormoni della ragazza nonché moglie. E non può mancare, a questo punto, la ciliegina…a dir poco antipatica…sulla torta: la cara “Rosa Passionale resta incinta”. Un normale tradimento? Assolutamente no! Resta incinta dell’amante, maè il suocero. Il papà di suo marito. Un “tornado” dalla velocità inaudita si abbatte sull’esistenza di questa donne che, nonostante l’infernale vortice, decide di proseguire con la gravidanza, facendo così credere al suo consorte che (tutto sommato lo ama ancora, non come il suocero però!!!) il bimbo che ha in grembo sia il suo. Due uomini, una giovincella decisamente a ruota libera ed imprudente, un bebè in arrivo. Insomma una nuova telenovela, ispirandoci alle continue peripezie di “casa Forrester”, tutta italiana: il “cast” al completo è dentro lo stesso nucleo familiare.

Tradire il proprio partner, moralmente parlando ovvio, è un gesto rigorosamente da condannare, contro il principio di eterna fedeltà. Tradirlo con il proprio suocero, equivale ad uccidere totalmente il senso del pudore. Quel pudore che l’indimenticabile Alberto Sordi, sia da attore protagonista che da regista, molto simpaticamente ha tramandato in un suo popolarissimo film di 41 anni fa, appunto Il Comune Senso del Pudore. Al contrario della celebre pellicola cinematografica, questa vicenda, considerato il livello di ritegno pari a 0, purtroppo non merita alcun tipo di regia.

 

 

 

 

 

 

 

AddThis Social Bookmark Button

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna