Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione dell'utente.
Accedendo ad una qualsiasi delle sezioni sottostanti dichiari di aver preso visione di questo messaggio e di accettare la raccolta di cookie durante la navigazione.

Seguimi anche su

Facebook-iconGoogle-Plus-iconTwitter-2-iconYouTube-icon

Visitatori on line

Abbiamo 39 visitatori e nessun utente online
 

"Human Based Oncology": il Manifesto per l’umanizzazione delle cure in Oncologia

Infografica Manifesto fotoCancro”. Ancora oggi, la peggiore in assoluto delle patologie.

Rispetto a trent’anni fa, sono stati fatti importantissimi passi da gigante. Le cure attuali sono decisamente migliori e più efficaci; soprattutto, aspetto ancora più rilevante, vi sono sofisticati mezzi di diagnosi precoce che permetterebbero a ciascun paziente di scoprire la malattia in tempi precoci, se quest'ultima è allo stato iniziale, quindi ancora in tempo per intraprendere un percorso di cura o se, come purtroppo molti casi raccontano, non c'è più niente da fare?! Più complessi, ancora oggi, un paio di aspetti che non possiamo permetterci il lusso di tralasciare: la corretta informazione in ambito medico-scientifico e sanitario, non sempre perfetta e "chirurgica". In secundis, il dialogo e la sintonia fra medico e il suo paziente. Uno stretto contatto fra lo specialista e la persona malata, garantirebbe una maggiore efficienza che, unita ad armonia e serenità totale, aiuterebbe molto durante quel vitale percorso da intraprendere per debellare, sconfiggere il cancro. Anche le attività di volontariato, le campagne a scopo informativo e di sensibilizzazione, possono giocare il loro significativo ruolo. Questo è il l’obiettivo, posto da parecchio tempo, di Merck Serono. Una semplice, ambiziosa idea si è trasformata in un progetto concreto. La scorsa settimana a Roma, è stato presentato un Manifesto per l’umanizzazione della cure in Oncologia. Manifesto accuratamente analizzato e spiegato da esperti e rappresentanti Merck, dall’Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM), da membri FAVO (Federazione Italiana delle Associazioni di Volontariato in Oncologia), da alcuni medici dell’Istituto Europeo di Oncologia (IEO), da professionisti SIFO (Società Italiana di Farmacia Ospedaliera) e da professori, ricercatori dell’Università degli Studi di Milano.

Human Based Oncology”: questo lo scopo che si vuol raggiungere, ma non solo questo. 1) Preoccuparsi del progresso e degli effetti di ciascuna terapia oncologica, 2) Diritto alla salute e sostenibilità delle stesse terapie, 3) Far sì che curarsi sia sinonimo di una terapia “tinta” di umanità e questo può avvenire solo in alcuni modi: a) con l’applicazione del modello clinico bio-psico-sociale, b) una comunicazione efficace fra medico e paziente, c) Il patient empowerment, d) La valutazione partecipata dell’umanizzazione, e) Aumentare sempre più le iniziative di volontariato nel campo stesso. Fra le ultimissime novità, il sito web "Persone Che" e l'applicazione "La mia voce", quest'ultima messa in piedi per aiutare, fornire il giusto sostegno morale-psicologico a tutte le persone, uomini o donne, colpite da cancro a testa e collo. “Lo scenario della terapia dei tumori sta cambiando radicalmente, anche nel nostro Paese. Merck intende rispondere ai nuovi quesiti che si stanno delineando in oncologia attraverso un dialogo costante e proficuo con tutti gli attori coinvolti nel percorso di cura. Questo al fine di individuare azioni utili all’umanizzazione dell’intero processo, per fare sempre di più una concreta differenza nella vita dei pazienti e delle persone che se ne prendono cura”. Questo il quadro tracciato dal Dr. Antonio Messina, responsabile business bio-farmaceutico di Merck Italia.

Ogni giorno circa 1.000 persone scoprono, dopo aver fatto analisi e visite approfondite, di essere affette da tumore. Il tumore è un nemico, difficile da sconfiggere, ma non impossibile da domare ed abbattere. Precocità della diagnosi, elevate competenze del medico-specialista, il giusto percorso di cura, comunicazione e spiccato senso dell’umanità, tutte chiavi idonee per raggiungere la via della guarigione. Human Based Oncology: “un Manifesto Merck al giorno, toglie la maligna patologia di torno”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

AddThis Social Bookmark Button

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna