Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione dell'utente.
Accedendo ad una qualsiasi delle sezioni sottostanti dichiari di aver preso visione di questo messaggio e di accettare la raccolta di cookie durante la navigazione.

Seguimi anche su

Facebook-iconGoogle-Plus-iconTwitter-2-iconYouTube-icon

Visitatori on line

Abbiamo 94 visitatori e nessun utente online
 

“Forlanini ai cittadini”: romani invocano il "ritorno" dello storico Ospedale

Foto Ospedale ForlaniniOspedale Forlanini. “72 anni di storia al servizio dei malati”.

Storica struttura ospedaliera della Capitale, punto di riferimento vitale per tutte le persone affette da particolari, gravi patologie dell’apparato respiratorio. Struttura pubblica che si affacciava su una vasta porzione di territorio di circa 280mila metri quadri. Una grande area verde con al suo interno piantagioni definite pregiate dai maggiori esperti del pollice verde, un Museo Anatomico, due Teatri, una Chiesa e, conoscendo le grandi sorprese che l’antica Roma spesso porta alla luce, la “bellezza” di un lago sotterraneo. Complesso oggi sotto il controllo e vincolo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. “Anno 2006; la grande perdita”. La Regione Lazio ha deciso di dismettere lo stesso Ospedale: dell’immensa area che il vecchio nosocomio aveva, solo 20.000 metri quadri sono a disposizione del quartiere e dei suoi residenti. Spazio considerato decisamente poco. Lo scorso Dicembre, una delibera della Giunta regionale ha stabilito che, eccetto questi stessi 20.000 metri quadri a disposizione dei cittadini, residenti di quartiere primi fra tutti, i restanti sono disponibili per la vendita. L’ingiusta, cruda soluzione per ripianare il debito locale. Ciliegina avariata sulla torta, giusto per non far mancare nulla all’appello, lo stato di degrado di una sostanziosa parte dell’area ospedaliera. Da vecchio bene pubblico di un tempo, quindi indisponibile, è diventato disponibile ovvero pronto per l’asta, la vendita. Il malcontento “capitolino” è all’ennesima potenza; 9 persone su 10 invocano a squarciagola il ritorno in auge dell’ex Forlanini, da convertire in struttura socio-sanitaria al servizio di Roma Capitale.

Associazioni, Comitati di quartiere e semplici gruppi di cittadini hanno chiesto, ripetutamente, un tavolo di confronto affinché la loro parola non passi affatto inosservata ed inascoltata. Forlanini Bene Comune- Proprietà pubblica. Questo il nome dell’importante iniziativa che, nello specifico, chiede: un’operazione volta all’abbattimento dei fitti passivi, sia in campo sanitario che istituzionale. Rafforzare strutture pubbliche come distretti, poliambulatori, centri di pronto soccorso 118, uffici municipali e addetti alla Pubblica Sicurezza, aiuterebbe e non poco le casse della Regione Lazio. Chiesta l’istituzione di un RSA pubblica. Considerato il vasto patrimonio culturale-ricreativo, si vuole la realizzazione di iniziative, occasioni di ritrovo socio-culturale; non solo rendere vivo e attivo una zona residenziale, ma offrire concrete possibilità di occupazione ai tanti giovani, ragazzi e ragazzi, che purtroppo sono ancora in cerca di un’identità professionale, economico-sociale. Un Museo Anatomico da rivalorizzare, senza dubbi di sorta, sfruttare il glorioso spazio ospedaliero a scopi formativi, aprendo le porte al reinserimento dei Corsi di laurea scientifico-sanitario. Cancellare definitivamente lo stato di degrado attuale, restituendo onore e decoro al parco pubblico. Candidare l’Ospedale che fu e tutta la sua area al titolo di Patrimonio dell’Umanità (UNESCO).

Il caso dell’ex Ospedale Forlanini è arrivato anche su Change.org. (FORLANINI AI CITTADINI) La petizione lanciata dal forte di grido di delusione e sconcerto di una cittadina, con tanto di lettera aperta all'indirizzo dei principali esponenti delle nostre istituzioni, ha raggiunto finora 13.057 firme. Firme che vogliono riprendersi la gloriosa struttura sanitaria capitolina. Se, come ci insegna un vecchio detto, “diamo a Cesare quel che è di Cesare, ridiamo il Forlanini ai cittadini”. In coro i romani invocano il "ritorno" dello storico Ospedale.

AddThis Social Bookmark Button

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna