Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione dell'utente.
Accedendo ad una qualsiasi delle sezioni sottostanti dichiari di aver preso visione di questo messaggio e di accettare la raccolta di cookie durante la navigazione.

Seguimi anche su

Facebook-iconGoogle-Plus-iconTwitter-2-iconYouTube-icon

Visitatori on line

Abbiamo 38 visitatori e nessun utente online
 

Cancellazione Ispettore Derrick, la pronta smentita di ZDF: Verità o smentita di facciata?

Una serie di cimeli, fra i quali un libro dai contenuti fortemente nazisti, intitolato “Terra di confine liberata”.

Sulla cover dello stesso libro una dedica scritta dal suo comandante SS dell’epoca: “Sul campo il 30 marzo 1943. Al nostro camerata con gli auguri di guarigione”. Messaggio che fa riferimento ad una ferita da lui ricevuta durante un combattimento. Un particolare però si presenta subito agli occhi: la piastrina militare di riconoscimento è priva del simbolo delle SS, molto probabilmente distrutto o cancellatosi con il trascorrere degli anni. Questo è quanto alcuni giornalisti del quotidiano tedesco, BILD, scoprirono riguardo la fede nazista del popolare attore, Horst Tappert, il celeberrimo Ispettore Derrick. In questi giorni, la notizia della cancellazione della serie televisiva dal servizio pubblico tedesco, l’emittente ZDF. Secca e pronta smentita della stessa TV di Stato che, in un comunicato, ha fatto sapere che, al momento, non saranno trasmesse repliche su indagini e peripezie dell’Ispettore più amato e seguito nel mondo.

Oltre 100 paesi, Italia compresa, dal lontano 1974 hanno costantemente seguito vita e avventure dell'Ispettore tedesco. Verità o smentita di facciata? La notizia della presunta cancellazione de L’Ispettore Derrick, ha scatenato non poche polemiche. Il rischio di vedere una telenovela nella telenovela in terra tedesca, non è così utopistico.

 

 

Foto caricatura Horst Tappert: Wikipedia.org

AddThis Social Bookmark Button

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna