Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione dell'utente.
Accedendo ad una qualsiasi delle sezioni sottostanti dichiari di aver preso visione di questo messaggio e di accettare la raccolta di cookie durante la navigazione.

Seguimi anche su

Facebook-iconGoogle-Plus-iconTwitter-2-iconYouTube-icon

Visitatori on line

Abbiamo 37 visitatori e nessun utente online
 

Egitto: "Giornalisti senza pace". In manette Presidente sindacato di categoria

Yahia Galash, Khaled Elbalshy e Gamal Abd el-Reheem. Egiziani, tre giornalisti.

Il primo il Presidente del sindacato di categoria, gli altri due ricercati da tempo dalle autorità locali. L'accusa che pende a carico di quest'ultimi due è quella di aver dato vita un gruppo illegale, opposto al Governo, di istigazione alla protesta e di far parte del Movimento 06 aprile, protagonista quest'ultimo della storica "Primavera araba" di cinque anni or sono. Già un mese fa, lo scorso 01 maggio, ci fu una spietata irruzione della polizia egiziana dentro la sede dello stesso sindacato dei giornalisti. Picchiati dipendenti presenti in ufficio; vittime delle percosse anche Amro Badr e Mahmoud al-Saqqa. Un fatto gravissimo condannato dalla comunità internazionale e dall'intero mondo dell'informazione. Ieri, le autorità egiziane si sono ripresentate e hanno proceduto al loro arresto: in manette sia Yahia Galash che Khaled Elbalshy e Gamal Abd el-Reheem. In particolare per il Presidente del sincadato dei giornalisti egiziani, Yahia Galash, il capo d'accusa è aver tenuto nascoste due persone ritenute pericolose e di aver fornito generalità e notizie false in merito ai due. Convalidato il loro fermo dopo 13 ore di interrogatorio, ma i tre rifiutano di pagare la cauzione che ammonta ad una somma pari alle nostre 1.000 euro, decidendo così di restare in carcere e difendersi da tutte le accuse. "Giornalisti senza pace". "L'ennesimo duro attacco all'informazione libera, indipendente, imparziale, contro i poteri forti e ogni forma di dittatura".

AddThis Social Bookmark Button

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna